martedì 10 dicembre 2013

Ma quale privazione? I vantaggi del fruttasimo

Già il fatto di dire "Io mangio solo frutta" sia una componente da non trascurare, quando affrontiamo la percezione comune che vede nel fruttarismo la massima privazione di piacere dalla vita. Quasi massima, in realtà (pensiamo ad esempio ad un melariano).
Ora, è difficile conciliare questa immagine con ciò che i fruttariani di tutto il mondo, qualcuno più esplicitamente di altri, esprimono: il fruttarismo è libertà.

Questa è una breve, incompleta, frammentaria e del tutto momentanea lista dei vantaggi in ordine sparso che personalmente ho scoperto da quando la frutta ha cambiato la mia vita.

nb: vista l'economicità di questo stile di vita, ho evitato di scrivere "...e il risparmio che ne deriva" vicino alle voci appropriate. Tuttavia, riflettete su quanto risparmiereste, in tempo e denaro, cambiando vita!
  1. Non devo più cucinare
  2. Non devo più lavare piatti, pentole e cucina
  3. In effetti, non mi serve più una cucina!
  4. Non ho bisogno neanche di frigo e freezer
  5. Generalmente non ho bisogno del riscaldamento in casa
  6. Sopporto meglio anche il caldo, quindi non mi servono ventole o condizionatori
  7. Sudo solo in casi rarissimi
  8. Più passa il tempo, meno il mio sudore odora
  9. Non ho più la necessità di lavarmi ogni giorno
  10. Non uso più nessun tipo di sapone, deodorante o profumo sul mio corpo
  11. Posso cambiarmi i vestiti molto molto più raramente
  12. Potrei non usare detersivi per pavimento, piatti e panni (non vivo da solo e al momento sono l'unico fruttariano in casa)
  13. Non ho più bisogno di spazzolino e dentifricio, la mia bocca è sempre pulita
  14. Non ho più bisogno di carta igienica
  15. Le mie feci non puzzano mai
  16. Non provo mai dolore o fastidio durante la defecazione
  17. Riesco a prevedere i momenti in cui dovrò defecare
  18. Non ho problemi a farlo in posti diversi dal mio wc, per i precedenti motivi
  19. Le mie feci sono un ottimo concime
  20. Ho un ridottissimo bisogno di bagagli durante un viaggio
  21. Non mi arrabbio più con nessuno
  22. La mia autostima non è mai stata così alta
  23. Tuttavia, non sono mai stato così tanto umile e modesto
  24. Dormo meno e meglio di prima
  25. Non ho mai brufoli o macchie sulla pelle
  26. La mia pelle sopporta molto molto meglio il sole estivo (= non mi scotto)
  27. Tollero meglio di prima la fame
  28. Non devo pensare a calorie, grassi e carboidrati: il mio peso sarà sempre giusto
  29. La mia salute sarà sempre al 100%
  30. D'inverno non mi ammalo mai (sto ancora liberandomi di un po' di muco, ogni tanto continua a servirmi un fazzoletto, ma è migliorato e migliorerà anche questo)
  31. Non provo mai la sensazione di "acido lattico" dopo certi sforzi (allenamenti o simili)
  32. Non ho bisogno di interferire con i miei sensi per divertirmi (alcool, marijuana...)
  33. Non avrò mai più bisogno di farmaci
  34. Non correrò mai più il rischio di prendere infezioni
  35. Non ho mai sete (= non bevo mai), se non durante un digiuno
  36. Ho sempre più forza e resistenza
  37. Non ho mai mal di pancia, acidità di stomaco o simili
  38. Non ho mai mal di testa
  39. Mi gusto di più la natura, sapendo di essere finalmente in sintonia con lei
  40. Le mie arie intestinali (= flatulenze) sono rare e non puzzano mai
  41. Quando vivrò nel mio terreno tropicale, avrò virtualmente bisogno zero di soldi
  42. Il mio impatto sull'ambiente è sempre il minimo possibile
  43. Non uccido più nessuno per cibarmi
  44. Sento in me un rinato senso spirituale, libero da religioni e dottrine di ogni tipo
  45. Il mio corpo è più elastico di prima
  46. La mia mente si concentra più facilmente sulle cose, è inoltre più veloce ed efficace
  47. Virtualmente non produco più rifiuti (mi sto organizzando per compostare tutto sul balcone)
  48. Gusto e olfatto sono notevolmente migliorati, colgono sfumature mai ipotizzate prima d'ora
  49. Io amo il mio cibo
Aggiungerò ancora altri elementi mano a mano che mi verranno in mente...ma già questi sono così tanti che davvero non capisco come si possa ancora definire il fruttarismo una rinuncia!

Ponderate gente, ponderate...

Andrea

Nessun commento:

Posta un commento